Della Figliola si appella a Grillo..

Lettera aperta a Beppe Grillo.

Ciao Beppe ogni volta che siamo in difficoltà torni tu. Tu ti prendi le colpe di tutti, ti assumi le responsabilità di tutto,ti scusi con tutti.
Proteggi gli eletti, gli attivisti, la nostra inesperienza.
Chiedi scusa ai cittadini italiani, a gli abruzzesi,per le nostre scelte molte volte incomprensibili,il nostro parlare tanto per farlo.
Ci ricordi quanto sia lunga la strada del cambiamento.
Ma immagino ci sia molta sofferenza in te per quello che sta accadendo nel M5S,purtroppo devi viverla da solo non avendo più il tuo compagno di viaggio Gianroberto Casaleggio ,che ci riportava sulla retta via.
Voluto, pensato,studiato ,non importa ma tu e Gianroberto avete tracciato una via di speranza per milioni di italiani. Quella speranza di cambiamento non è svanita e ancora dentro di noi nonostante tutto.
Abbiamo cominciato a rimandare, a non confrontarci ,a non affrontare quello che stava succedendo all’interno del M5S dal 2014.Sempre per paura e per proteggere il M5S o perché incombeva un elezione che potesse limitare il Movimento.
Oggi sei tu che torni a metterci la faccia a proteggerci e difendere questo capolavoro di democrazia moderna che è il M5S.
La franchezza e trasparenza del mio pensiero in 8 anni di militanza nel M5S mi porta anche a dirti con rispetto e affetto, che le scuse, il metterci la faccia me le sarei aspettate dal capo politico del M5S, dal candidato presidente della Regione Abruzzo del M5S,dai quei pochi saccenti eletti del M5S,dal famoso Mister x della provincia di Teramo che decide candidature regionali e non , incide sulle scelte di consigliere comunali,le linee politiche ed elettorali, e da qualche tempo si destreggia anche per la scelta di chi deve ricoprire incarichi istituzionali.
Giustamente non siamo perfetti ,abbiamo anche noi le nostre anomalie,ma le anomalie vanno eliminate per il bene in primis dei cittadini italiani e poi per noi stessi.
Però permettimi devo chiederti una cosa, non i soldi ovviamente ad un genovese poi, ma quello di far capire a chi oggi guida il M5S di incontrare la base ,di confrontarsi, di rispettarla e di farla partecipare alle scelte per la vita stessa del M5S.
Come ben tu sai i principi e i valori del M5S non sono trattabili e in discussione. Io credo e come me tantissimi attivisti italiani, che essere forza di governo non cozza con i principi e valori del M5S, ma anzi servono per essere una grande forza di governo.

Grazie Beppe.

Con affetto.

Attivista 5 stelle libero

QR Code

Un commento

  • Michele Labate

    Se si semina bene nella propria vita e nel rapporto di rispetto verso gli altri si raccoglie per ciò che si semina. Dai frutti riconoscerete gli alberi e di ciò che seminate sarà il raccolto. Namastè

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto