Calatia Rosa apre una sede a Milano

Non si ferma l’impegno del pugile Clemente Di Crescenzo nel sociale. La sua associazione “Calatia Rosa” che offre supporto a donne vittime di violenza varca i confini della Campania e pare una sede a Milano, nella centralissima via Monte Napoleone, strada dello shopping nota in tutto il mondo per le sue boutique delle grandi firme della moda e della gioielleria.

Calatia Rosa, nota già in Campania per la sue innumerevoli attività di aiuto e sostegno a vittime di violenza e bullismo, negli ultimi giorni è saltato agli onori della cronaca nazionale per aver aiutato Anna (nome di fantasia), una donna di 47 anni di Giugliano in Campania, paese in provincia di Napoli, a denunciare la sua storia di vittima di stalking da parte di un uomo di 78 anni che le ha reso la vita impossibile.  Lo sportello di Parete, gestito dalla referente Maria Russo, ha seguito la donna nel suo percorso di denuncia. Una storia come tante, quella di Anna, che oggi è seguita dalla psicologa maddalonese Tonia Bellucci, che collabora con il centro antiviolenza: l’uomo, conoscente dell’ex marito, si innamora di lei. Vistosi respinto inizia la persecuzione nei suoi confronti. La donna si decide a chiedere aiuto. Teme per la sua incolumità e dei suoi due figli di 13 e 14 anni.

Anna, nei giorni scorsi, è stata chiamata dalla trasmissione “Storie d’Italia” trasmessa da RAI1 per raccontare la sua triste storia.

Dopo ben 30 denunce e  decine di interventi dei carabinieri e, dopo tre anni di soprusi e violenze segnalate, il processo è rinviato solo pochi giorni fa al prossimo settembre.

Anna dovrà ancora attendere per avere giustizia.

 

QR Code

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto