Mogol racconta Mogol al Ricciardi, unica tappa in Campania

Capua – Uno dei personaggi più importanti della storia della musica italiana fa tappa in Campania. Giulio Rapetti Mogol, presenta al teatro Ricciardi il concerto “Mogol racconta Mogol”. L’evento celebra in esclusiva le storie e le emozioni vissute dal paroliere durante gli oltre quarant’anni di carriera. Domenica 6 marzo alle ore 18.30, sul palco del teatro capuano il maestro interpreterà i brani simbolo di una vita dedicata alla musica. <>. Lo spettacolo “Mogol racconta Mogol” è un meraviglioso viaggio nel mondo musicale; un’esperienza che vuole far conoscere, da un’inedita prospettiva, l’opera dello scrittore e produttore discografico italiano.
Nel corso della sua carriera Mogol ha scritto e tradotto alcuni dei più importanti brani della storia della musica italiana e mondiale, tra cui Una Lacrima Sul Viso vincitore del Festival di Sanremo del 1964 e cantata da Bobby Solo, Io Ho In Mente interpretato dagli Equipe 84, Oro interpretata da Mango, A Chi interpretata da Fausto Leali e Sognando la California cantata dai Dik Dik, versione italiana di California Dreamin’ dei The Mamas & The Papas.
<< Non nascondo che si tratta di un regalo che faccio anche a me stesso – continua il dirigente del teatro – per la stima e il rispetto che nutro verso un grande artista riconosciuto tra i più innovativi musicisti italiani>>. Il più grande autore vivente della musica italiana incontrerà al teatro Ricciardi alle ore 17.30 i ragazzi del liceo musicale Luigi Garofano di Capua. Il format dello spettacolo prevede l’esecuzione dal vivo dei pezzi che rappresentano parte dell’immenso patrimonio artistico prodotto da Mogol durante la sua fortunata carriera come autore dei più grandi interpreti della musica, da Battisti a Mina, Celentano, Mango, Riccardo Cocciante, ma anche tanti altri “insospettabili” cantanti. La forza, l’ironia di Mogol, unita all’ interpretazione magistrale del Maestro Giuseppe Barbera in Voce e Piano e dal Maestro Massimo Satta alla chitarra, condurranno il pubblico alla scoperta dell’essenza delle parole e del significato dei testi musicali nati dalla penna del paroliere milanese.

QR Code

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto