30° Anniversario Stragi, il Gemellaggio tra il “Giardino della Pace di Alife e l’I.C. “Falcone-Borsellino” di Pietramelara Scuola di Pace.

L’Intitolazione del Giardino della Pace ai giudici “Falcone e Borsellino” e a “Gino Strada e Teresa Sarti” nel 30° anniversario

Hanno presieduto ufficialmente Sindaci( e delegati) dei Comuni di Alife, Piedimonte Matese, Raviscanina, Valle Agricola e San Potito Sannitico. Ha presieduto una delegazione dell IIS IPIA “De Franchis” (sede di Alife).
Comunicato stampa

Alife(Ce)- Il 19 Luglio dopo la prima parte dedicata al ricordo del M° Angelo Vitaletti “Amico della Pace” ad un anno dalla scomparsa, al quale è stato intitolato un “ulivo della Pace”, presso l’Albero della Pace in via Volturno è avvenuta la Cerimonia di Gemellaggio tra il “Giardino della Pace” di Alife ( hanno firmato il Sindaco di Alife e la Presidente del Movim. per la Pace Agnese Ginocchio, ente affidatario del Giardino area verde) e l’ Istituto Comprensivo “Falcone Borsellino” di Pietramelara ( ha firmato il Dirigente Scolastico Vincenzo Di Lauro), “Scuola di Pace” che ha aderito alla mobilitazione della Fiaccola della Pace, quindi è seguita la cerimonia di Intitolazione del Giardino della Pace ai giudici “Falcone e Borsellino e a Gino Strada e Teresa Sarti” nel ricordo del 30° anniversario con la collocazione di una targa di dedica alla base dell’Albero della Pace e a seguire l’ accensione della Fiaccola della Pace e della memoria sempre nel ricordo del 30° anniversario delle stragi, alle quali è stata dedicata una targa presso l’ aiuola dov’è presente l’Albero della Memoria dedicato ai Giudici Falcone e Borsellino e l’ inaugurazione infine del 2° Segnavia della Fiaccola della Pace con tutte le tappe aggiornate( fino a giugno 2022). Alla manifestazione hanno ufficialmente presieduto portando il loro contributo, il Sindaco di Alife Maria Luisa Di Tommaso che ha fatto gli onori di casa, il Sindaco di Raviscanina Ermanno Masiello, l’Assessore del Comune di Piedimonte Matese Annarita Capone che ha portato i saluti dell’Amministrazione Comunale e del Sindaco, la delegata del Sindaco di Valle Agricola Rocco Landi, Consigliera Franca Aurecchia, la delegata del Sindaco di San Potito Sannitico Francesco Imperadore, Assess. Isabella Navarra, una rappresentanza della scuola fra cui il Dirigente Scolastico dell’IC. Pietramelara “Falcone-Borsellino” prof. Vincenzo Di Lauro con cui è stato siglato il patto di Gemellaggio, il delegato del Dirigente scolastico IIS Ipia “De Franchis”( sede di Alife) prof. Pasquale Farina con una delegazione degli alunni di V: Maria Filomena Marra, Matteo Simonelli e Pasquale Pezzullo, che hanno declalamato letture sul tema da loro preparate; la Dirigente scolastica Clotilde Riccitelli dell’IPSEOA “E. V. Cappello” di Piedimonte Matese; Antonio Alterio referente di Telese Terme, Benevento e Sannio del network nazionale “Borghi della lettura” con la moglie Sig.ra Maria Ferrara, la prof.ssa Anna Ferrante Presidente dell’ Associazione “Alife Vive”, il prof. Massimo Savastano referente del gruppo escursionistico “Terra mia..” e socio del C.a.i. P.Matese, la prof.ssa Ornella Esposito docente dell’IC di Alvignano, il giovanissimo Mario D’Orsi alunno di scuola secondaria di 1° grado dell’IC. di Alvignano che ha declamato una significativa riflessione, la Sign.ra Paola Di Muccio in rappresentanza del vice Questore di Isernia Dott. Nicola D’Aniello con la giovane figlia nonchè promettente Avv. Mariella D’Aniello che proprio un anno fa in questo giorno si laureava con il massimo dei voti e lode da parte della commissione esaminatrice, il Dott. Pasqualino Simonelli Presidente dell’ Associaz. Storica del Medio Volturno, il Dott. Luigi Di Caprio medico di base, l’attore teatrale Emilio Salvatore insieme alla madre; la Sign.ra Paola Natale con la figlia Benedetta Porceddu alunna dell’IPSEOA “E.V. Cappello”, alla quale è stata affidata la Fiaccola della Pace che, dopo aver acceso la Fiaccola della memoria, è stata fatta passare per le mani di tutti i presenti, la Sig.ra Geppina Izza di Valle Agricola, i Sign. Anna Macchiarelli e Michele Simonelli e amici dell’Albero della Pace. Lo storico evento è stato promosso dal Movimento internazionale per la Pace e la Salvaguardia del Creato III Millennio, con il Patrocinio del Comune di Alife, il Patrocinio morale della Comunità Montana del Matese, l’adesione della sezione matesina dell’Ass. Naz. Combattenti e Reduci e del Circolo ricreativo della 3a età. In un clima familiare, davanti all’Albero della Pace e all’ Albero dedicato ai Giudici Falcone, Borsellino, Morvillo e alle vittime delle due efferate stragi di mafia, è stata data parola a tutti i partecipanti. Il messaggio emerso ha spronato ancora una volta ad una sosta, ad una riflessione e a un’attento esame di coscienza, nel ricordo di quanto accadde 30 anni fa e al senso dell’andazzo di questo tempo. Non potrà esserci futuro possibile se ognuno non farà la sua parte per dare una mano a questo pianeta collassato che da tempo sta lanciando segnali di aiuto E’ tempo di “Fermarsi”. “Basta guerre, basta violenze, Basta aggressioni ambientali. Non c’è più tempo” ! Un messaggio fortemente educativo che nel nome della Pace e sotto il segno della memoria, ha apportato il suo fattivo contributo. Una giornata davvero densa di messaggi carica di emozioni e di impegno. “Non li avete uccisi, le loro idee camminano sulle nostre gambe”. Onore a questi uomini eroi, Patrimonio dell’Umanità.

QR Code

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto