San Michele unisce la città e le 2 Pro Loco che collaboreranno per la festa

Maddaloni – Il santo patrono di Maddaloni h fatto un grande miracolo quest’anno. Ha avuto la capacità di raccogliere sotto le sue ali protettrici tante realtà che finora non riuscivano a comunicare né a trovare punti di intesa per collaborazioni su iniziative. Alla festa manca ancora un mese abbondante e non è detto che non ci siano altre belle sorprese dietro l’angolo. Come è noto ormai dai social la festa sarà organizzata dal comitato con lo storico presidente Giuseppe Riccio in collaborazione con l’amministrazione comunale rappresentata dall’assessore al ramo Caterina Ventrone, attivissima su questo fronte già da diverso tempo. E proprio lei è stata trade union tra lo storico comitato e la Pro Loco “San Michele” a cui è stata affidata la parte relativa ai festeggiamenti civili. La direzione artistica della festa sarà curata da Pasquale Giordano, che vanta al suo attivo anni di esperienza nel settore e che sta lavorando già da un pò al programma che al momento è segretissimo. Un’altra collaborazione importante è stata sancita con la storica radio locale NEW RADIO NETWORK, a cui è stata affidata l’esclusiva delle notizie e delle interviste ai protagonisti della festa.

Domenica come da tradizione il santo è sceso dal monte e, dopo il giro della città, è stato portato nella Basilica Minore del Corpus Domini dove rimarrà per i festeggiamenti.

Intanto ieri si sono incontrate la storica Pro Loco di piazza Matteotti con la Pro Loco “San Michele”. La riunione, lunga e partecipata, si è conclusa con la volontà della Pro Loco di collaborare alla realizzazione della festa patronale.

Una notizia più bella non poteva arrivare. Il primo atto è stato simbolico e generoso. La sede della Pro Loco in piazza Matteotti sarà il quartier generale del comitato.

Si preannuncia una festa come Maddaloni non l’ha mai avuta. Noi vi aggiorneremo step by step. Seguiteci e condividete per far sì che si torni a parlare di Maddaloni anche per cose belle.

 

QR Code

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto